Per la sfida di Milano Luis Enrique dovrebbe confermare Osvaldo e Bojan in attacco

Stampa
( 1 Vote )
Calcio - Stagione 2011 - 2012
Venerdì 16 Settembre 2011 07:40

Osvaldo-testaA 48 ore dalla difficile trasferta contro l'Inter, Luis Enrique prova a ridisegnare la Roma. Sfortunatamente il tecnico sembra avere ancora le idee poco chiare. Nell'ultima sessione di allenamento ha provato due blocchi difensivi diversi per testare quale fosse quello più efficace.

Il primo, formato da Taddei, Juan e Cicinho sarà di difficile attuazione a causa dell'assenza per problemi fisici del laterale. Molto più probabile per Milano la presenza di Heinze, Kjaer e Cassetti. Purtroppo la squalifica di Jose Angel ha complicato le cose.
E c'è grande confusione anche per il reparto offensivo. Le quotazioni di Borini, dato per titolare nella prossima partita, sono in ribasso. Infatti il tecnico dovrebbe puntare ancora una volta sulla coppia d'attacco Bojan e Osvaldo con la presenza inamovibile di Francesco Totti. Anche Borriello reclama una presenza in quel campo e in quello stadio che tanto conosce.
A centrocampo potrebbe giocare fin dal primo momento anche Pizarro. Insieme al cileno potrebbero trovare posto anche Gago, la cui partita contro il Cagliari è stata tutt'altro che negativa. Insieme all'argentino troverà posto anche Perrotta.
Da registrare purtroppo l'assenza dall'undici titolare di Erik Lamela. L'argentino infatti accusa ancora dei dolori alla caviglia a causa dell'infortunio procuratosi nel corso del mondiale Under 20 in Colombia. Sabato non sarà messo in campo per precauzione. Il suo esordio in campionato è ancora rimandato.
Luis Enrique è ancora in confusione riguardo la migliore formazione da mettere in campo. Ma il tempo stringe e la squadra, inoltre, ha bisogno di qualche risultato utile per fare classifica e, soprattutto, per aumentare il buon umore di tutto l'ambiente. Eppure l'asturiano non sta dando nessun segnale che possa far pensare a qualcosa di positivo. Domani la partita di Milano ci darà tante informazioni. L'Inter è una squadra dove regna la più totale anarchia: l'allenatore è sul punto d'essere esonerato e i giocatori non vedono l'ora di andare via. E' un'occasione che la Roma non può farsi sfuggire. E allora questa volta bisogna dimostrare d'essere pronti a recitare un ruolo da protagonisti in campionato. Luis Enrique e i giocatori sono avvertiti.